Statuto e Bilancio Sociale

Cosa sono

Lo Statuto della PA AVVIS invita a contribuire attivamente allo sviluppo della collettività, in maniera libera e gratuita  Leggi lo Statuto

La seconda edizione del bilancio sociale AVVIS oltre a ripercorrere un pezzo di storia, ci fa constatare a che punto sia arrivato il nostro percorso di crescita.

Alla luce di una riforma dell’intero Terzo Settore attraverso la legge 106/16 è necessario che ogni organizzazione, per continuare il servizio, sia capace di individuare i propri margini di miglioramento in termini organizzativi e di gestione delle risorse.

AVVIS è nata principalmente per sopperire alla mancanza di un servizio di emergenza territoriale; un bisogno ormai colmato dal servizio di emergenza sanitaria. Nei più di venti anni di attività ha quindi dovuto rileggere i bisogni del territorio e rinnovare la sua missione di servizio.

L’associazione è stata sempre in grado di ridisegnare i propri obiettivi, senza fossilizzarsi su un solo tipo di attività. Fondatori e successori, nel corso del tempo, hanno sempre dato vita a qualcosa di utile per la collettività.

Il bilancio sociale è un altro punto di partenza. Serve a ristabilire i contatti con i portatori di interesse: cittadini, benefattori e (soprattutto) volontari.

Serve a mettere a confronto il capitale umano (valori, conoscenze, abilità, competenze) con il capitale sociale (relazioni, contatti) e serve a verificare se gli strumenti (mezzi, interventi, strutture) siano ancora quelli più idonei.